Qualche tempo fa vi abbiamo parlato dei piani di lavoro della cucina, oggi ci dedichiamo invece ad alcuni elementi che caratterizzano in massima parte l'aspetto di questo ambiente:  i frontali dei contenitori di cui è composta, vale a dire dalle ante e dai frontali per cassetti.

 

Nelle cucine moderne i frontali sono generalmente costituiti da un pannello liscio, il più delle volte in truciolare o in Mdf, completato da maniglie applicate o ad incasso, o semplicemente svasato per permetterne la maggiore prensilità in apertura

Nelle cucine classiche, oltre al pannello liscio, si usano abitualmente anche ante con cornice che possono essere costituite da un semplice pannello in mdf pantografato, oppure da uno specchio centrale in truciolare con la cornice in massello o essere costruite completamente in legno massello.

 

Le superfici di finitura possono essere molteplici e pertanto elenchiamo solo le principali.

Le carte melaminiche ed i laminati plastici sono i rivestimenti più utilizzati nelle ante per cucine, ed in genere anche i più economici. Sono questi materiali facilmente decorabili ed il loro aspetto varia dal colore uniforme ai disegni più eccentrici, passando per l' imitazione di materiali naturali tra i quali spicca il legno nelle sue più varie tonalità.

Il laminato ha in genere una buona resistenza alle abrasioni ed ha un buon grado di impermeabilità, mentre si altera con l'esposizione alle alte temperature.

 

Le carte melaminiche sono invece meno resistenti e con l' esposizione alla luce solare diretta tendono a virare colore.

Il rivestimento in legno viene utilizzato su frontali di gusto un po' più tradizionale perchè dona in genere alla cucina un tono più caldo e rassicurante. E' costituito da uno strato di legno nobile ( impiallacciatura ) che viene applicato sul pannello grezzo e poi verniciato con vernici che possono essere trasparenti o colorate.

 

I frontali laccati infine sono quelli utilizzati nelle cucine moderne con un livello qualitativo e di finitura in genere superiore rispetto a quelle in laminato.

Le laccature possono essere opache o lucide ed essere applicate sia su pannelli in mdf che già rivestiti in legno. In questo ultimo caso il legno presenta una elevata porosità e la laccatura mantiene in risalto le caratteristiche del legno stesso ( laccatura a poro aperto ).

 

I nuovi materiali e le nuove procedure di costruzione fanno si che non sempre sia facile distinguere subito un'anta per cucine in laminato da una in legno o laccata, anche se con il passare del tempo le differenze tendono ad evidenziarsi in quanto ante con buona conformazione in legno o laccate mantengono una luminosità ed un senso di calore che difficilmente trovano riscontro in quelle in laminato.

 

Richiedi una consulenza per scegliere i frontali per la tua cucina!

Condividi
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram