Parlare di arredo per esterni all'inizio dell' autunno può sembrare un po' strano anche se, a pensarci bene, il motivo c' è.

In primavera e in estate terrazze e giardini diventano i luoghi ideali per rilassarsi. Stare all'aperto, magari in buona compagnia, ci fa sentire di buon umore e più in forma. E' per questo che curiamo il verde e cerchiamo di inserire elementi di arredo che rendano gli ambienti esterni più gradevoli e accoglienti.

 

In molti casi però, passata l' estate e con l' arrivo dell' autunno, sorgono alcuni problemi. Si deve infatti cominciare a pensare a dove sistemare le piante che facevano bella vista sul balcone e che non sono in grado di affrontare il rigore dell' inverno, o ancora si deve pensare a dove riporre quegli elementi che si potrebbero rovinare in maniera irreparabile se rimanessero all'aperto durante la cattiva stagione.

 

Per questo è bene fare delle scelte precise già quando dobbiamo scegliere l'arredamento per il giardino o i mobili per il terrazzo, in modo che possano essere posizionati in ambienti diversi durante le diverse stagioni dell' anno.

 

Esempi tipici sono i coprivasi e le fioriere che eseguiti in materiali e in forma adeguati , oltre ad impreziosire le piante poste sul balcone, quando vengono portati all' interno arricchiscono con il loro design lo spazio del soggiorno senza creare disordine o ingombri inutili.

 

Lo stesso può valere per tavoli e sedie che possono, a seconda dei casi, essere mantenuti all'esterno tutto l' anno o trovare collocazione negli ambienti interni durante la brutta stagione proprio in funzione della loro tipicità.

 

A questo proposito provate ad osservare la collezione di De Castelli, azienda leader nella lavorazione del metallo. Questa, avvalendosi della collaborazione di architetti e designer internazionali, ha creato oggetti che nelle loro molteplici possibilità di realizzazione ben si adattano all'uso che abbiamo appena illustrato.

 

Contattaci se hai bisogno di una consulenza per scegliere l'arredamento per il giardino e il terrazzo!

Condividi
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram