Arredare casa in stile orientale non è un'impresa semplicissima perché con questa espressione, spesso, si uniscono stili, tradizioni e filosofie completamente diverse tra loro e che hanno come unico denominatore comune il fatto di provenire dall'Oriente.

 

Nello stile orientale rientrano molte tipologie di arredamento, le più comuni sono: il Feng Shui, lo Zen e il minimalismo giapponese. Diverse tra loro, queste filosofie d'arredamento hanno come comune intento quello di ricreare un equilibrio e un'armonia non solo esteriore ma anche interiore.

 

Arredare casa in stile orientale significa creare uno spazio in cui l'anima e l'ambiente esterno si rappresentino e si identifichino: serenità, pace e tranquillità sono le parole chiave per tali soluzioni abitative che si ottengono attraverso l'essenzialità dei mobili, la funzionalità degli oggetti e un impatto visivo delle stanze sempre armonioso e piacevole.

 

L'arredamento Zen e delle altre correnti filosofiche orientali conferisce grande importanza alla funzionalità degli oggetti e alla ricerca dell'essenzialità: pochi elementi facili da sistemare e da tenere in ordine in modo tale da poter vivere sempre in un ambiente non aggressivo e rilassante.

 

Se hai deciso di arredare in stile orientale la tua casa dovresti puntare su arredi costruiti con materiali naturali come il legno o la carta. Anche il bambù può essere utilizzato per decorare la propria abitazione sia all'esterno che all'interno. Questa pianta, molto resistente e leggera, possiede la caratteristica di crescere in fretta: se hai bisogno di schermare un terrazzino o un balcone, per avere maggiore privacy, il bambù è un'ottima soluzione per raggiungere velocemente una copertura sufficiente a non essere disturbato da occhi indiscreti.

 

Per separare una sala dall'altra è possibile creare dei divisori con la tipica porta orientale: la fusuma, porta scorrevole totalmente costruite in carta shoji. Questa soluzione è particolarmente adatta per creare spazi luminosi ma, visto il poco isolamento termico che assicura, fa sì che la stanza risulti difficile da riscaldare.

 

I tessuti ideali da utilizzare per ricreare un ambiente orientale possono essere l'organza e i drappeggi di seta, che siano stropicciati, lucidi o plissè.

 

I mobili orientali, soprattutto nell'arredamento Zen, sono squadrati, minimalisti e puntano tutto sul concetto di essenzialità. I colori sono molto importanti soprattutto se consideriamo la filosofia del Feng Shui che associa ad ogni pigmento una determinata qualità benefica.

 

Le tonalità più utilizzate sono il verde e il marrone perché rappresentano la natura e la rinascita; il blu perché è il colore del relax ed è quindi adatto per la zona notte; il rosa adatto alla zona giorno in quanto simboleggia l'amore ed, infine, il rosso e l' arancio perché possono essere utilizzati come fonti di energia per la propria anima.

Contattaci per avere maggiori informazioni su come arredare la tua casa in stile orientale!

 

Condividi
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram